Perché mi piace Drizzit

Conoscete Drizzit? Il meraviglioso web-comic che narra le avventure di un elfo scuro e del più improbabile party per avventure fantasy? Se la risposta è no nella Mappa trovate il link alla pagina di Facebook, e vi lascio anche il link al blog dell’autore: Cronache Paladine.

Se invece lo conoscete vorrei condividere con voi i motivi per cui lo adoro.

945352_532689346766089_224515313_a[1]Drizzit, direttamente dalla pagina di FB

Per spiegare brevemente chi è Drizzit e il web-comic a lui legato uso le parole di Bigio, l’autore, anzi, The Author:

Drizzit è un webcomic pubblicato in forma di striscia a fumetti a partire da Dicembre 2010 sul blog personale del suo autore, Luigi “Bigio” Cecchi. In seguito l’autore ha creato anche una pagina personale di Drizzit su Facebook e un blog a fumetti su piattaforma Shockdom.com. Tutti e tre questi siti vengono aggiornati dal lunedì al sabato con una nuova striscia.
Drizzit esordisce come una striscia parodistica del famoso personaggio Drizzt Do’Urden, protagonista di diversi romanzi fantasy scritti da R.A. Salvatore e pubblicati in Italia da Armenia; tuttavia, a parte l’ironica somiglianza del protagonista (nel nome e nell’aspetto) con l’elfo scuro sopra citato, ci sono ben pochi altri elementi che accomunano la storia di Drizzit con quella dei romanzi.

Già dalle intenzioni dunque, c’è lo scopo di divertire, scopo raggiunto in pieno.

Se giocate a D&D ritroverete tutti i vezzi dei vostri personaggi che l’autore porta all’estremo creando una parodia riuscitissima del classico party.

Drizzit è ingenuo in maniera disarmante, l’esatto opposto di quello che si si aspetti da un drow riuscito a fuggire dal sottosuolo e dalla rigida società matriarcale degli elfi scuri e a ritagliarsi un posto nel mondo di superficie, ripone una fiducia ingiustificata nel mondo e dà, senza volerlo, risposte disarmanti.

La storia è epica nel pieno rispetto dei canoni fantasy, insomma i nostri non si scontrano solo con mostriciattoli di GS1, ma non lo sono gli “eroi”.  A muovere il party sono spesso avidità, vendetta, egoismo, tuttavia non sono personaggi malvagi, ma al confronto del protagonista, buono al limite dello scemo, appaiono piuttosto astuti, giustamente orgogliosi e pragmatici. Almeno alcuni.

Non vado oltre per non spoilerarvi nulla, ma Drizzit è forse una delle storie migliori in circolazione. Leggetela perché, pur essendo una parodia, vive tranquillamente di vita autonoma, anche senza scimmiottare il mondo di Forgotten Realms.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...