Calendario dell’Avvento VII – Vampiri la Masquerade

Ecco ecco, la soluzione

Le pareti aula dellUniversità Federico II erano coperte di formule indecifrabili ai più, forse qualche decina tra i docenti delle più prestigiose università al mondo avrebbero potuto comprendere quelle scritte.

Numeri, simboli, variabili scritti con una calligrafia inizialmente minuta ed elegante, poi man mano si faceva più disordinata, nervosa. I caratteri diventavano quasi indecifrabili a meno di soffermarsi a guardarli.

Già vedere una luce accesa e delle ombre muoversi era quantomeno insolito sia per l’ora sia per il fatto che quell’aula non era mai stata usata da che ricordassero.

Quando aprirono la porta non potevano aspettarsi di trovarsi davanti una donna spettinata e malamente vestita che scriveva formule sulla parete.

Non sembrava essersi accorta di loro.

Da quel che potevano capire, studiavano Lettere loro, aveva cominciato con dei gessetti sulla lavagna, poi con biro e matite era passata sulle pareti ed ora che si avvicinava alla finestra stringeva in mano un pennarello.

I due si avvicinarono nella vana speranza di capire cosa stava accadendo in tempo per sentirla urlare isterica

non scrive non scrive

e lanciare rabbiosa il pennarello.

Fu quando si voltò verso di loro che il sangue nelle loro vene si gelò.

Due occhi spalancati che non avevano nulla di umano, o anche solo di sano, una pelle pallida e verdastra tesa su un cranio praticamente privo di carne.

posso usare voi due

urlò contenta prima di mostrare due canini troppo pronunciati.

Pochi secondi dopo stava intingendo il dito nello squarcio sulla gola di uno dei  due mentre l’altro ancora rantolava dissanguandosi lentamente.

Sorridente continuò a scrivere formule sul vetro tracciando i segni col sangue.

Un uomo entrò poco dopo, evitò la pozza di sangue per non macchiare le scarpe cucite a mano da mani più che esperte. Braccia incrociate sul petto scrutò la stanza.

Ci vorrà un po’ per sistemare questo, e credo che dovremo cambiare Dominio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...