Calendario dell’Avvento XVI – Vampiri la Masquerade

Dopo la caduta, o il riscatto – dipende dai punti di vista-, di Milano nulla era stato più come prima.

Da qualsiasi parte la si guardi, chiunque avrebbe avuto il diritto di chiamarla traditrice: il clan, la Camarilla, il Sabbat.

Era consapevole come non avrebbe avuto più la fiducia di nessuno. Forse.

Il suo nome però aveva cominciato ad essere pronunciato, se non con rispetto, almeno con paura. E non solo per i due illustri protettori che aveva avuto nei secoli.

Quasi seicento anni nel quasi totale anonimato, facendo credere di essere altro, di essere, tutto sommato, gestibile.

Qualcuno aveva iniziato a sospettare qualcosa, ma per la maggior parte dei fratelli era solo uno dei tanti sacerdoti del Sabbat nota più per operare nei territori di Milano che per suoi meriti.

Poi bastò una notte per cambiare tutto.

Era certa che più di un fratello avesse tremato quando parte della verità venne svelata e in grande stile, ad onor del vero.

Varcava adesso la soglia di un nuovo Elysium, sotto il dominio del terzo attore di quello che probabilmente è stato il più grande sotterfugio della storia dei fratelli.

Lo faceva preceduta da un soprannome: Regina.

Molti la guardavano con sospetto, i membri del suo clan con disprezzo. Forse solo sua maestà si rallegrava di averla a corte.

Non era un problema, il tempo di agire nell’ombra era terminato.

Ignorò la quasi totalità dei presenti, solo in due erano degni della sua attenzione.

In molti si sorpresero del fatto che fu Sua Maestà in persona ad accoglierla e a parlare per primo, senza attendere che fosse annunciata. Qualcuno poteva addirituttra giurare di averlo visto sorridere.

“Bentornata a casa”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...