H24 ma anche no

A breve probabilmente parteciperò dopo un bel po’ di tempo ad un evento LARP di più giorni. Si terrà  fortunatamente a pochi chilometri da casa quindi la sera penso che tornerò a dormire a casa, perché sono una donna pigra e amante delle comodità e, se è vero che avevo elargito consigli su come tornare a casa sani e salvi dopo un evento da più giorni, è innegabile che il proprio letto, la propria doccia e altre piccole cose sono insostituibili.

Gli organizzatori offrono la possibilità di rimanere in gioco anche di notte, questo vuol dire rimanere col costume anche di notte, vuol dire mangiare in maniera coerente con l’ambientazione e la situazione di gioco e tante altre cose che dieci anni fa forse mi sarebbero parse fantastiche, ora mi lasciano quantomeno perplessa.

Intendiamoci, non ho nulla contro questo tipo di live né ho alcuna opinione riguardo i giocatori che li amano, semplicemente non fanno per me.

Devo fare i miei complimenti quindi agli organizzatori per una scelta che hanno fatto: chi non giocherà nelle ore notturne perderà ovviamente qualcosa ma nulla di fondamentale per poter seguire la trama dell’evento.

Non mi entusiasma molto l’idea di rimanere sempre in gioco, ovviamente penso sia fantastico avere l’occasione di rimanere nei panni del mio PG per qualcosa come quaranta ore consecutive, ma poi penso che, in tutta sincerità, non credo che riuscirei a godermele. Sicuramente non dormirei comodamente, il secondo giorno sarei stanca per aver dormito male – perché è impensabile dormire bene in certe condizioni – non mi entusiasma avere delle protesi di lattice attaccate per tre giorni consecutivi, onestamente, pensate a come solitamente dormono i vostri PG in D&D et simila, vi piacerebbe dormire così? A me no e non voglio nemmeno cominciare il discorso bagno…

In conclusione, per quanto mi piaccia il larp e per quanto trovi meravigliosi gli eventi da più giorni, io personalmente ho bisogno di smettere di essere qualcuno con una resistenza fisica di molto migliore della mia per poter godere delle comodità del XXI secolo per almeno qualche ora.

Concordo ovviamente con il fatto che sia un’esperienza particolare e che amplifica le emozioni e il divertimento del gioco di ruolo (1) ma ritengo che, per me, non vale la pena dormire sulla nuda pietra con abiti troppo leggeri addosso o in alternativa portarmi dietro un equipaggiamento decisamente ingombrante di giorno (2).

Insomma, rinuncerò volontariamente a delle ore di gioco per dormire in tranquillità e riposarmi, mi sarebbe bastata una tenda in una zona fuorigioco con i servizi di un campeggio, ma, vista la vicinanza, sarebbe sciocco rinunciare ad un letto vero e alla possibilità di cambiarsi.

(1) Anche se spesso nella mia pesonalissima esperienza ad esaltare e glorificare l’essere “on role” per più giorni senza interruzioni sono quelli che hanno un’idea di ruolo simile a quella che ho io di “uh guarda una cosa che si muove picchiamola”.

(2) Per riallacciarmi all’ultimo post, anche coperta e tenda sono difficili da portarsi dietro, non solo 3m di asta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...