Prossimi appuntamenti

Sì, sono ancora viva e presto, si spera, tornerò a postare qualcosa.

No, non ho ancora trovato un gruppo con cui giocare ma ci sto lavorando.

Intanto vi informo che se volete scambiare quattro chiacchiere i prossimi appuntamenti ludici in cui farlo fisicamente sono

Cartoomics

Mi ci troverete la domenica, il piano è quello di vagare senza una meta quindi contattatemi qui o su twitter per sapere dove sono ubicata

Play Modena

Ci sarò sicuramente il sabato, metre la domenica è ancora in forse. In particolare sabato mattina sarò nell’area GDR per farvi giocare a #URBANHEROES

E per ora è tutto.

L’equipaggiamento che ci portiamo dietro

Un post ieri, un post in revisione di là e un post oggi. Non fateci l’abitudine.

Qualche tempo fa (ossia un paio di mesi fa) si ciarlava su facebook di equipaggiamenti, o meglio si parlava di metodi malviagi e perversi per ammazzare i PG e di eventuali contromisure che questi avrebbero potuto prendere per scampare alla loro morte o senza gravi menomazioni.

Ognuno ha i suoi passatempi in fondo.

Partivamo dal presupposto che i PG e i PNG avessero dietro un equipaggiamento standard, niente mega-oggetto-della-guarigione-suprema per i primi e niente bombe al fosforo bianco per i secondi, insomma usando solo gli oggetti che l’uomo della strada ha normalmente con sè.

Molte delle idee proposte si fermavano davanti all’obiezione standard “e ma vuoi che uno non abbia un armatura?” e altre varianti che dipendevano dall’ambientazione in esame.

Esaminiamo il caso di un setting contemporaneo così spero sia più facile spiegare la mia perplessità. Perplessità che è nata adesso dopo anni di gioco e che non è che non mi faccia dormire la notte.

Mettiamo che io voglia ammazzare un PG tramite morso di vipera, per prima cosa mi curo di non mettergli un ospedale nelle immediate vicinanze e, se sono buona – e lo sono-, stimo che un’ambulanza chiamata per tempo riesca a salvarlo.

Il PG appena morso scorre rapidamente la sua lista equip alla ricerca di uno di questi due oggetti

  • cellulare
  • siero anti vipera (1)

Se è normale e logico che vi sia il primo, la questione diventa un po’ più strana per il secondo.

Voglio dire, a meno che il PG non sapesse già dal momento in cui è uscito di casa che si sarebbe ritrovato in una zona a rischio morso di vipera, perché dovrebbe portarsi dietro l’antidoto? Stesso discorso vale per mille altri oggetti che spesso finiscono non tanto negli averi dei PG, ma nella lista degli oggetti che si portano dietro.

Ve lo immaginate il vostro guerriero che appena sveglio in locanda fa colazione in plate?

(1) o come si chiama

 

#RPGaDAY 30

La tua sala di gioco ideale se non avresti alcun limite di soldi?

Insonorizzata, dotata di climatizzatore, buffet e frigobar, con una rastrelliera di gomme e matite (e un temperino) e delle librerie a scorrimento per avere a portata di mano sempre i manuali del gioco che stiamo giocando in quel momento.